Hanoi e Catania più vicine grazie anche all’Ersu

L’Università di Hanoi (Vietnam) e l’Università di Catania sono più vicine. Sta per nascere, infatti, un importante scambio tra i due Atenei, che coinvolgerà gli studenti vietnamiti e catanesi.

 

Il tutto grazie anche all’impegno dell’Ersu di Catania diretto dal presidente Alessandro Cappellani. L’Ente regionale per il diritto allo studio universitario è sempre più vicino agli studenti universitari e sensibile all’internazionalizzazione. Di tutto questo abbiamo parlato con la professoressa Thao Dang Thi Phuong, direttrice del Centro linguistico e culturale italiano all’Università di Hanoi. La docente vietnamita insegna anche la lingua del suo Paese all’Università di Napoli. In questi giorni è stata a Catania per la prima volta. “Ho incontrato i colleghi della facoltà di Lettere – afferma la professoressa -. Per noi è molto importante poter attuare, nel migliore dei modi, questo scambio con l’Università catanese. Il nostro Dipartimento di italiano è l’unico, in Vietnam, che offre corsi di laurea quadriennale in Lingua e cultura italiana da ben 11 anni. A Catania abbiamo iniziato una collaborazione 3 anni fa. Purtroppo la normativa vigente limita un po’ gli scambi di studenti e docenti tra noi e la vostra Università, ma stiamo lavorando per superare l’ostacolo”.

Il prossimo anno, gli studenti di Hanoi potrebbero usufruire delle residenze messe a disposizione dall’Ersu.

“Sta nascendo questa intesa – aggiunge la professoressa Thao Dang Thi Phuong -. Sarebbe fantastico per i nostri ragazzi, che finora si sono adattati in case private e non sempre si sono trovati bene. Ringrazio l’Ente e il suo presidente Cappellani per il loro interessamento. Agli studenti catanesi che vengono ad Hanoi, offriamo un campus vero e proprio accanto alle facoltà e dotato di tutti i comfort. Spero proprio che questa collaborazione si intensifichi in modo che sempre più studenti nostri e vostri possano partecipare agli scambi”.

Umberto Pioletti