APPLICAZIONE “SPLIT PAYMENT”

APPLICAZIONE “SPLIT PAYMENT”

Dal 01.07.2017 è stata prevista l’estensione dell’applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti IVA (c.d. split payment) anche alle operazioni effettuate nei confronti di tutte le amministrazioni, gli enti ed i soggetti inclusi nel conto consolidato della Pubblica Amministrazione.
L’art. 1 del D.L. 24.04.2017 n.50, pubblicato sulla G.U. n. 95 del 24/04/2017 (S.O. n. 20) ha, infatti, sostituito il comma 1 dell’art. 17 ter del D.P.R. 633/1972, allargando di fatto la platea degli enti pubblici soggetti allo split payment, includendo oltre che l’ERSU di Catania anche gli enti, agenzie, consorzi ricompresi nell’art. 1 c. 2 della L.196/2009 secondo l’elenco Istat pubblicato entro il 30/09 di ogni anno. Per effetto, inoltre, di tale sostituzione lo split payment è esteso anche nei confronti dei pagamenti ai professionisti.
Il nuovo regime dello split payment va applicato, pertanto, in tutte le circostanze nelle quali in precedenza veniva adottato il regime ordinario, e prevede l’obbligo per i soggetti elencati nell’art. 17-ter del DPR 633/1972 di versare direttamente all’Erario l’IVA esposta nelle fatture ricevute dai propri fornitori.
Tale modifica ha effetto per tutte le fatture che perverranno a partire dall’01.07.2017. Si informa, pertanto, che tutte le fatture elettroniche ricevute, dal mese di luglio saranno rifiutate se emesse in regime diverso da quello dello split payment.

Il dirigente
Ing. Salvatore Cantarella   

Il direttore

Dott. Valerio Caltagirone